Stampa

Riforma del lavoro: contratti a termine

on 16 Luglio 2012.

Possibilità di effettuare la prima assunzione a termine senza la causale per la durata massima di 12 mesi; non è possibilità  l'istituto della proroga.

Ampliamento dell'intervallo tra un contratto a termine ed un successivo contratto a tempo determinato con lo stesso lavoratore: con la riforma è possibile stipulare un nuovo contratto a tempo determinato solo se sono trascorsi 60 giorni dalla fine del primo contratto, per i contratti di lavoro di durata inferiore a 6 mesi, e 90 giorni per i contratti di durata superiore a sei mesi.

Nel computo del tetto massimo dei 36 mesi di durata complessiva di rapporti a termine si computano anche i periodi di lavoro svolti con contratto di somministrazione.

Login

Iniziative